Canto gospel: l’importanza delle prove

In tutti i cori il momento delle prove è un momento importante: è così anche per noi.

Nelle prove si forma il “carattere del coro”, si uniscono gli animi, si sperimenta…. e a volte ci si rafforza anche con qualche momento “fuori dalle righe”. E’ bello cantare insieme! E’ bello anche non prendersi troppo sul serio. E’ bello stare bene insieme agli altri coristi!

Happy Birthday mr. Brown!

Buon Compleanno Nehemiah Brown!!!! Beh, non tutti i cori hanno per direttore un maestro nato lo stesso giorno (ho detto giorno..eh) di Mozart! 🙂
Auguri da tutti noi!


Tortellini gospel??? Ah, la stampa!

Lusingati dall’aver voluto sapere di tutto e di più del nostro coro, della nostra formazione artistica, del nostro direttore, della evoluzione dagli spiritual ai gospel …. ma, urca, mi avrebbe fatto piacere vedere almeno una delle parole da me espresse durante l’intervista al Resto del Carlino….

Per cui,  passi che  il nostro coro (a proposito…si chiama Faith Gospel Choir così come il Soul si chiama Gospel Soul..e che caspita, siamo due associazioni musicali entrambe associate all’Aerco) sia  composto di sole donne modenesi (proprio volendo ce ne sono anche due di Cesena, cinque di Carpi, una di Ravenna, una di San Felice sul Panaro, tre di Mirandola, e una di Concordia… e c’è anche Roberto, che  è un uomo), passi che il nostro direttore ci prenda per mano (non ci pensa nemmeno…), ma non passa proprio  il vedere ridotto a una “voglia di gospel” il nostro cammino nel canto, e neppure gli strafalcioni culturali espressi nell’articolo… oh, Santi Numi, passare per spiritual Oh Happy day (è un gospel…. e questo è il titolo corretto…) o Silent Night (ma dai… povero Gruber, organista tedesco…) o Jingle Bells..beh insomma…. che sia per questo che secondo l’autore dell’articolo noi cantiamo solo Spiritual??? 🙂
Per cui dopo questo pasticcio….. parlando di tortellini (a proposito…a Carpi si chiamano cappelletti), non mi resta che farvi questo augurio: BUON APPETITO!!!

La nostra Epifania

Siamo andati a cantare in sei reparti dell’Ospedale  Ramazzini di Carpi.  E’ una esperienza che avevamo già fatto l’anno passato…è un modo splendido di celebrare la festa della manifestazione alle genti.
E, soprattutto, è sempre più quello che si riceve che quello che si da: un grazie di cuore agli organizzatori!



Buon 2011!!

Si, è così che ci piace iniziare il 2011: affidandolo nelle Sue potenti e gloriose mani!
Signore, Ti affidiamo le nostre vite, il nostro cantare che è per Te e Ti ringraziamo per tutto quello che ci hai donato,  per avere avvicinato i nostri cuori, per le persone che ci hai fatto incontrare nel corso dell’anno….

Cantare gospel ci porta a condividere con il pubblico che interviene ai concerti la speranza e la gioia che è in noi: anche  qui a Borgofranco di Mantova abbiamo incontrato un pubblico davvero speciale, attento e interattivo.

E  mille grazie per lo spettacoloso risotto al tartufo che gli organizzatori ci hanno preparato a fine concerto (favoloso, vale il giro..ogni anno in ottobre il paese organizza la sagra del tartufo…non perdetevela); e  che bel segno (Italia, impara).. serviti a tavola dal sindaco in persona!!  Grazie!!