La prima volta del Faith Gospel Choir in America

2005:  accidenti, è il mio anno fortunato.
A giugno inizia il seminario di canto gospel con Nehemiah Brown..luglio cerco il maestro Brown insieme a Marco Beri per vedere se possiamo proseguire  le lezioni di canto gospel con lui.  A settembre iniziamo a cantare insieme.
A novembre Mr.Brown mi  stupisce con una richiesta che, solo pochi mesi prima, avrei definito impossibile: ” venite a cantare con me in America?”
Non so come (o meglio, lo so… chi crede sa benissimo che non esiste il caso..) riesco a trovare i soldini per andare via con lui insieme a Margherita.  Mi si è aperto il mondo!!
Il gospel visto qui in Italia è spettacolo, tunica…. il gospel visto “dal di dentro” di una chiesa americana è liturgia, è vita!
Ti rendi conto che l’improvvisazione è importante, che la fisicità è importante, che si canta con il cuore oltre che -e al meglio possibile – con la voce.
Ti rendi conto di persona che non esiste solo “Oh happy Day”, ma che cantando uno dei grandi Inni unisci gli animi delle persone che riempiono  l’atrio dell’ospedale di Charlottesville in Virginia.
E’ per questo che dal 2005 che cerco ogni modo (credete..ogni modo, lecito ovviamente) per portare il Faith Gospel Choir in America: è il mio desiderio di presidente del coro, è il desiderio di Nehemiah Brown, direttore del coro.
Per cui…Buon Viaggio, Faith Gospel Choir! Dicembre 2011= San Francisco!!

Tags: , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>